Alcune amicizie sono come i servizi di porcellana: fragili, desuete, inutili.

Ho quasi 40 anni ma ho ancora molto da imparare sulle amicizie. Chi diceva che più si conosce e meno si sa, aveva dannatamente ragione. 

Mi è capitato qualche tempo fa di incontrare un’amica che da tempo non vedevo, e chiacchierando del più e del meno, ho saputo che era stata in ospedale per un piccolo intervento (che lei stessa ha tenuto a minimizzare). Quando mi sono interessata di saperne di più lei ha mosso la mano in un gesto svolazzante come per scacciare la domanda da dove era venuta, pertanto ho ritenuto inopportuno insistere sull’argomento. 


Sono una persona abbastanza attaccata alla propria privacy perciò cerco sempre di rispettare quella degli altri. 
Oggi ho incontrato un’altra vecchia amica, che non sapevo di avere in comune con lei tra l’altro, la quale mi ha detto senza mezzi termini che questa persona mi ha chiamata “insensibile e fredda“, perché avrei dimostrato disinteresse per la sua “terribile esperienza”.


Uhm  A parte la figura barbina che la persona in questione s’è fatta e che si merita visto il comportamento che ha avuto nei miei confronti, non posso fare a meno di chiedermi cosa avrebbe detto di me se avessi insistito per saperne di più sulla sua disavventura. Probabilmente mi avrebbe chiamata “Ficcanaso e importuna“, voi che ne dite? 


Ma queste cose capitano anche a voi, oppure sono solo io a vincere la lotteria degli stronzi? Sono proprio curiosa di saperlo.
Baci e abbracci a tutti – con molto rispetto della privacy, e una spruzzata di disinteresse e insensibilità, ovviamente. 

Alcune amicizie sono come i servizi di porcellana: fragili, desuete, inutili.ultima modifica: 2013-07-22T23:24:00+02:00da dagostinopatty
Reposta per primo quest’articolo